venerdì 14 giugno 2013

Nimoy & Quinto, Spock VS Spock

Ultimamente ho postato gli oroscopi di diversi attori, quello che mi sembrava interessante era notare che spesso le simbologie del tema natale si rispecchiano nei ruoli interpretati con maggior successo. Questa volta però mi piacerebbe verificare un'altra teoria di cui mi parlò tempo fa l'astrologa belga Christiane Nastri, ovvero le affinità astrali fa chi ricopre una carica o un ruolo e chi gli succede. Christiane mi faceva notare quanto sia interessante riscontrare elementi comuni e differenze ad esempio fra il capo di un'azienda e chi gli subentra al comando, fra un Papa ed il suo successore, fra la prima e la seconda moglie ecc...
Questa particolare forma di "ereditarietà astrale" è divertente da verificare e ho pensato ad un caso curioso da proporvi, quello dei due Spock.


Da pochi giorni è uscito nelle sale Into Darkness, secondo capitolo della nuova saga di Star Trek, che ripropone ancora sul grande schermo il confronto fra Leonard Nimoy e Zachary Quinto, entrambi nel ruolo di Spock, personaggio iconico della serie.

Leonard Nimoy
Zachary Quinto

Osservando i temi, certamente differenti, è possibile comunque riscontrare alcune similitudini. Tutti e due presentano un trigono Luna/Venere, aspetto che dona carisma, dote indispensabile ad un attore. Notare che entrambi hanno Saturno in Nona Casa ci fa capire perché siano convincenti nel ruolo del freddo e lucido Spock (Saturno = autorevolezza, distacco, rigidità; Nona Casa = intelletto, filosofia, scienza). Urano (fantascienza!) è protagonista, lo troviamo nel segno solare di Nimoy e all'Ascendente di Quinto.

Sinastria Nimoy/Quinto

Il comparato rivela l'Ascendente Gemelli di Nimoy sulla congiunzione Sole/Giove di Quinto (le similitudini fra segno solare ed Ascendente non di rado caratterizzano i parenti). L'asse nodale è coincidente ma invertito, con una congiunzione Nodo Nord/Sud e viceversa (legati da un destino comune!). Anche i valori Ariete si ripetono, entrambi hanno due pianeti personali nel segno.


Probabilmente non è un caso quindi che questi due attori si siano ritrovati a quarant'anni di distanza ad interpretare questo stesso particolarissimo personaggio. Forse infatti ad unirli c'è qualcosa di più di un paio di orecchie a punta posticce.
"Lunga vita e prosperità"

2 commenti:

  1. Ciao Graziano, scusa se non commento tanto,
    ma Fb mi sta occupando troppo.

    Interessante ricerca, un'altra che ti propongo
    è la seguente: sempre su un manuale base
    di astrologia avevo letto una teoria valida....
    La VII Casa rappresenta il coniuge tout court,
    ma soprattutto il primo di essi (ci possono
    essere differenze anche grandi tra i vari
    coniugi di un soggetto), mentre l'VIII rappresenta
    il secondo e così via, stesso discorso per
    i figli (V Casa il primo, VI il secondo...).
    Guardando i temi dei miei il discorso sui
    figli torna (io sono secondogenito e mia
    madre in VI casa ha Luna e Nettuno).
    ciaooo!

    RispondiElimina
  2. Molto interessante come verifica da fare! Comincerò a sperimentarla.

    Alla prossima!

    RispondiElimina