venerdì 28 dicembre 2012

Auguri a Maggie Smith

Maggie Smith, classe 1934, è un'altra delle mie attrici preferite. Capricorno con diversi valori nel segno ed un Saturno dignificato in Aquario è sempre perfetta nei ruoli che ispirano autorevolezza, rigidità ed anche un po' di snobismo. Ha avuto una carriera lunghissima ma sicuramente il maggiore successo di pubblico le è arrivato in età anziana (i saturnini rendono bene sulle lunghe distanze!). La abbiamo recentemente apprezzata nella pregevole serie tv Downton Abbey (Rete 4 ha appena trasmesso la seconda stagione) in cui recita un ruolo non dissimile da quello ricoperto in Gosford Park, capolavoro del compianto Robert Altman.


In realtà Downton Abbey è dichiaratamente ispirata al film Gosford Park, con cui condivide la fondamentale struttura narrativa, il racconto parallelo del mondo sopra e sotto le scale, ovvero i nobili e la loro servitù. Gosford Park assieme a The Company e Radio America fa parte degli ultimi grandi capolavori corali girati da Altman (primo grado dei Pesci con diversi valori in Capricorno e Aquario). Il maestro proprio in Gosford Park si superò intrecciando le storie di una cinquantina di personaggi fra domestici e padroni, un'opera davvero notevole, soprattutto se contiamo che Altman non utilizzava mai sceneggiature fisse ed incoraggiava gli attori all'improvvisazione.


In effetti anche se sia Downton Abbey che Gosford Park sono ambientati nell'Inghilterra di inizio secolo le due opere sono differenti, essendo il primo un dramma familiare ed il secondo un classico giallo vecchio stile, tuttavia le trame finiscono per essere un mero pretesto per lo svolgersi dell'autentico tema portante che in ambedue i casi è l'insieme di intricati rapporti fra chi serve e chi viene servito. Il mondo sopra e quello sotto le scale infatti sono legati da dipendenze profonde e dinamiche inattese, questo è infine il vero motore narrativo capace di affascinare lo spettatore.