mercoledì 21 marzo 2012

Luna Nuova 22 marzo 2012


E' il secondo novilunio di seguito che si forma in congiunzione ad un pianeta lento. Il novilunio di febbraio infatti si verificava nel segno dei Pesci congiunto a Nettuno, questa volta invece nell'Ariete congiunto ad Urano. Sicuramente una sizigia interessante per coloro che hanno pianeti personali nei primi gradi dell'Ariete. E' notevole anche il grande triangolo di Terra fra Giove in Toro, Marte in Vergine e Plutone in Capricorno.

domenica 11 marzo 2012

Tutte le verità (fasulle) sull'astrologia

In un precedente post mi lamentavo della quasi totale assenza di testi dedicati all'Astrologia in formato eBook.
Devo dire che negli ultimi mesi alcuni primi timidi titoli cominciano a farsi spazio in questo mercato. E' il caso per esempio di Astrologia della Seduzione di Daniela Massari e di Astrologia Umanistica di Luca Falace, testi che probabilmente non aggiungono molto di nuovo sul piano dei contenuti ma che comunque meritano una menzione.

Assieme a questi eBook è arrivato anche Tutte le Verità sull'Astrologia, titolo quantomeno protervo dietro al quale si nasconde un modesto pamphlet di appena una cinquantina di pagine virtuali. L'autore, tale André Bernard, si cimenta nel consueto repertorio di esausti e maldestri attacchi all'Astrologia. Una serie di affermazioni, rigorosamente non documentate, perlopiù opinabili se non palesemente fasulle, come quando citando Cicerone vuole farci bere che "ovviamente" l'Astrologia non fu mai ben vista dai filosofi e scienziati greci e romani. Cosa importa a questo illustre signore, di cui per inciso ignoriamo i titoli, di documentarsi presso i veri storici, magari anche professori di Cambridge, prima di scrivere certe sciocchezze?
Un'autentica fiera del pressapochismo in cui l'autore pretende di arrivare alla logica (solo per lui a dire il vero) conclusione secondo la quale l'Astrologia altro non sarebbe che un grande e bel gioco collettivo.
Per non farsi mancare nulla il libello contiene anche dei profili sui dodici segni zodiacali, un'aggiunta così incredibilmente fuori luogo da farci ridere... per non piangere.

martedì 6 marzo 2012

Ruggeri, parlandone da vivo

In questi giorni si piange un grande cantautore appena scomparso. Mi perdonerete se non vi rifilo la mia analisi sul personaggio, ne potrete trovare di eccellenti praticamente in tutti i siti e blog che si occupano di Astrologia. Detto questo parliamo di chi è ancora fra noi.

Avete presente quegli album stucchevoli in cui una serie di artisti ricantano i pezzi di un collega morto, gettandosi come corvi su canzoni oramai orfane per farne più o meno quel che vogliono? Con mirabile lungimiranza Enrico Ruggeri ha evitato questo scempio post mortem portandosi avanti con il lavoro.
Da poco è uscito il suo ultimo album Le Canzoni ai Testimoni, in cui Ruggeri fa da curatore testamentario della sua stessa eredità artistica offrendola ai posteri... ancora contemporanei. Ad alcuni artisti e gruppi, rigorosamente fuori dal mainstream, è stata data l'opportunità di scegliere un pezzo dal vasto repertorio del cantautore. Come dei parenti che si dividono i gioielli della zia morta, prendendo ognuno quel che più gli aggrada, il monile da tempo adocchiato. Il risultato sono quattordici reinterpretazioni originali in cui le singole canzoni non sono attualizzate ma bensì proiettate nel futuro, arricchite da misuratissimi interventi di Ruggeri che si limita a cantare un verso qua e là, come l'eco di uno spettro.
Nella tracklist si fanno notare Boosta con una rarefatta Il Mare D'Inverno, The Fire con Prima del Temporale e i Serpenti con una micidiale Tenax.


A completamento troviamo nel booklet un vero e proprio affettuoso coccodrillo, scritto per Ruggeri dal sempre efficace Matteo B. Bianchi.

Godiamoci il lascito di Ruggeri, ce lo porge con l'ironia sofisticata di un mercuriano DOC (Sole Gemelli e Luna Vergine) e dimostra di essere il più vivo fra i cantautori della sua generazione.
Sed modo senectus morbus est, carmen vitae immoderatae hic est.

sabato 3 marzo 2012

L'analisi scritta del Tema Natale

Fin da quando ho iniziato ad occuparmi di Astrologia sono stato abituato ad eseguire le consulenze per iscritto. Con questo non voglio negare l'importanza del dialogo a tu per tu fra l'astrologo e chi chiede il suo consiglio. Sono convinto anzi che sia molto importante e lo considero parte fondamentale del mio lavoro di consulenza.
Molti astrologi ritengono che sia impossibile eseguire una corretta interpretazione astrologica senza poter parlare con il soggetto che si sta analizzando, io al contrario ritengo che poter studiare un oroscopo alla cieca permetta all'astrologo di non lasciarsi condizionare dal chi gli sta difronte, seguendo meglio il filo dell'ispirazione interpretativa. Eseguire l'analisi scritta inoltre comporta il non trascurabile vantaggio di lasciare una traccia, qualcosa che possa essere ripreso in mano per future verifiche. Più di una volta mi è capitato di avere soddisfazioni da analisi astrologiche che avevo scritto magari anni addietro e che rilette in un secondo momento hanno permesso a chi le aveva da me ricevute di apprezzarne i contenuti alla luce degli sviluppi della propria vita.
L'analisi scritta inoltre permette di effettuare tutte quelle consulenze che altrimenti non sarebbero possibili, come ad esempio quelle per persone che vivono in altri paesi, quelle per i bambini che potranno essere conservate dai genitori che le hanno richieste e rilette a più riprese nel corso della crescita del figlio, oppure quelle consulenze che mi sono commissionate come dono speciale da regalare ad una persona cara.

Certo stendere un'analisi astrologica per iscritto non è facilissimo, si tratta però di un esercizio molto prezioso che consiglio anche a chi è ancora alle prime armi nello studio della materia. Stabilire con cura la priorità degli argomenti da trattare, scegliere con attenzione ogni singolo aggettivo ed avverbio da utilizzare, riuscire a sintetizzare in poche pagine il succo di ciò che un cielo ci suggerisce... si tratta di un lavoro certosino che lascia l'interprete solo nel confronto con i simboli astrologici ma capace di regalare grande soddisfazione.

Ad oggi quindi considero insostituibile la possibilità di erigere una consulenza scritta, da integrare poi con un colloquio qualora chi me la abbia richiesta desideri avere delucidazioni o approfondire particolari argomenti o aspetti.

A coloro che ancora non hanno mai provato a redigere un'analisi in questo modo consiglio di tentare, non importa a quale livello vi occupiate di Astrologia, le stelle sapranno ricompensare la vostra fiducia!