venerdì 5 novembre 2010

Marte, Giove e Saturno

Torno a segnalarvi gli articoli dell'amica e maestra Maria Santucci per amando.it. Questa volta tocca a Marte, Giove e Saturno. Come sempre i concetti profondi si uniscono ad uno stile fresco e divulgativo. Buona lettura!


I precedenti articoli della stessa serie, che riguardavano i luminari, Mercurio e Venere, li avevo linkati in questo precedente post.

9 commenti:

  1. articoli ben fatti. ho apprezzato quello su Marte, il suo transito non delude mai ... :D

    RispondiElimina
  2. li leggerò con calma, ma
    so già che l'autrice è molto
    chiara e va al nocciolo dei
    simboli planetari. Sono ottime
    basi. Ho dato una scorsa a
    Saturno e avevo letto Venere
    e Mercurio mi pare. D'altra
    parte, sono ripassi, ma
    davvero ottimi, Ciao.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Vi ringrazio dei commenti.

    Il primo approccio all'Astrologia della mia vita è avvenuto proprio attraverso un corso con Maria Santucci (quasi 15 anni or sono). E questa è stata probabilmente una delle maggiori fortune in cui sia incappato nella mia vita. Ricevere subito una buona formazione di base mi ha fatto partire con il piede giusto.

    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  5. Ciao caro Graziano, buona domenica.
    Gli articoli come sempre sono interessanti e ben scritti. Sono sempre stata convinta che un buon astrologo debba avere anche la capacità di esprimersi in modo chiaro e semplice, qualità che alla tua insegnante non mancano di certo.
    Un bacione grande...

    RispondiElimina
  6. Che strano, non riesco +
    ad accedere al blog di
    Antonio, Astrologia Esoterica.
    Capita anche a te?

    RispondiElimina
  7. @ Nia, un bacione anche a te!

    @ b-right, capita lo stesso anche a me...

    RispondiElimina
  8. Caro Graziano, ti sono grata per le parole che dici su di me però voglio chiarire, a beneficio tuo e degli amici che ti leggono, che la bravura di un insegnante si ferma davanti al disinteresse dell'allievo. Se tu non fossi stato un ragazzo attento, curioso e preparato, non avresti assimilato molto di quello che spiegavo, come infatti è accaduto ad altre persone...Un abbraccio Maria Santucci

    RispondiElimina
  9. Cara Maria, per quel che mi ricordo ero un allievo piuttosto assillante!

    Un forte abbraccio anche a te

    RispondiElimina