venerdì 23 ottobre 2009

Quota 20mila!

Devo ringraziare tutti coloro che seguono questo blog. Da pochi giorni infatti Effemeridi ha totalizzato i 20.000 contatti, un piccolo risultato che però mi ha regalato grande felicità. Mi riprometto di cercare di migliorare sempre. Ancora grazie a tutti!

venerdì 2 ottobre 2009

Ancora su Lilith/Luna Nera


Ho deciso di tornare su questo argomento perché quelli sulla Luna Nera sono a tutt'ora tra i post più letti di questo blog e spesso ricevo mail di richiesta di spiegazioni su questo elemento astrologico.
Proprio quest'ultimo motivo mi ha spinto ad iniziare la stesura di una dispensa su Lilith e su altri elementi astrologici poco conosciuti, una sorta di "aiuto pratico all'arricchimento dell'interpretazione" su cui vi terrò aggiornati.
Oggi ci occuperemo di cosa sia in effetti quello che chiamiamo Luna Nera/Lilith.
Dai primi del XVII secolo fino alla metà degli anni '30 col termine Lilith si identificava un secondo, ipotetico, satellite della Terra. Gli studiosi stabilirono (alquanto arbitrariamente!) che questo corpo celeste si spostasse di 3° al giorno. Il punto è che che questo satellite di fatto non esiste...
A riportare Lilith nel pantheon astrologico fu lo studioso francese Dom Néroman (1884-1953) che identificò come Lilith il secondo fuoco dell'orbita lunare. E qui si potrebbero fare molteplici obiezioni: innanzi tutto sull'autorevolezza della fonte, infatti Néroman era personaggio quantomeno controverso e inviso a buona parte degli astrologi suoi contemporanei. Potremmo poi trovare tutto sommato curioso il processo per cui da una Lilith si è passati all'altra... sarebbe cero una delle rare volte in cui non è un oggetto ad essere rivestito di un significato simbolico ma, al contrario, un simbolo a cui viene assegnato un corpo (o uno spazio, nel nostro caso).
Dunque, perché perdere tempo con queste chimere fumose invece di concentrarci sui segni ben più espliciti e visibili in cielo?
Eppure chi studia l'Astrologia impara, spesso a proprie spese, che le teorie all'apparenza più zoppicanti sovente si dimostrano funzionanti come un meccanismo perfetto, mentre non di rado sono proprio gli schemi che paiono più logici a trovare difficile riscontro nella pratica astrologica.
Da sempre inserisco Lilith nelle mie analisi astrologiche e devo dire che a tutt'ora la trovo un elemento rivelatore, ben più facile da riscontrare di quanto non siano, ad esempio, i Nodi Lunari. Da bravo Vergine quindi chino il capo alle evidenze, conscio del fatto che val più la pratica della grammatica.