martedì 22 dicembre 2009

Primo appuntamento del 2010

E' tempo di auguri e di nuovi progetti. Ho il piacere di dare a tutti gli amanti dell'astrologia appuntamento a Forlimpopoli per la mia conferenza che si terrà sabato 20 marzo 2010 alle ore 16:30 presso la sala congressi nei locali della Banca Romagna Centro (Piazza Trieste 17). L'evento è organizzato dagli amici dalla delegazione CIDA Gruppo Astrologico Sagittarius. Per ora non vi dico di più, restate sintonizzati per i prossimi aggiornamenti e link del caso.
Buone feste a tutti!

domenica 6 dicembre 2009

Astrologia e arte

Dato il periodo non posso esimermi dal consigliare un'idea regalo. Ci sono in commercio diversi libri di illustrazioni astrologiche, questo Arte & Zodiaco mi pare uno fra i più validi candidati. Si tratta di un bel volume rilegato di grandi dimensioni contenente circa 150 immagini a colori e un breve saggio sulla storia iconografica dello zodiaco.

domenica 22 novembre 2009

La distribuzione dei pianeti negli emisferi

Questa è una tecnica interpretativa che può dare una immediata idea del soggetto che stiamo esaminando considerando semplicemente come siano distribuiti i pianeti nel grafico di nascita.
Se la maggioranza dei pianeti si trova nell'emisfero orientale (ricordiamo che nel grafico zodiacale l'oriente è a sinistra!), ovvero dalla casa X alla XII e dalla I alla III: Il soggetto è molto incentrato su se stesso e sui propri bisogni, una persona che naturalmente tenta di plasmare il mondo più che adeguarsi ad esso. Probabilmente un po' distratto o poco capace di interpretare le esigenze degli altri.
All'opposto, se la maggioranza dei pianeti si trova nell'emisfero occidentale (a destra dell'oroscopo), ovvero dalla casa IV alla IX: Il soggetto è concentrato sugli altri, attento ai bisogni del prossimo e desideroso di piacere ed essere amato. Solitamente il matrimonio sarà interpretato come una priorità e, più in generale, la vita affettiva avrà un valore fondamentale. A volte questa tipologia astrale tende ad appoggiarsi molto sugli altri e soffre particolarmente la solitudine.
La medesima suddivisione in emisferi può essere fatta tra "sopra e sotto".
Se la maggioranza dei pianeti si trova nell'emisfero notturno (al di sotto della linea dell'orizzonte), ovvero dalla casa I alla VI: Il soggetto darà priorità alla vita privata, privilegerà la famiglia anche se questo potrebbe limitare la realizzazione professionale. La casa, i genitori e il background saranno un valore fondamentale e rassicurante, da proteggere e curare.
Se invece la maggioranza dei pianeti si trova nell'emisfero diurno (al di sopra della linea dell'orizzonte), ovvero dalla casa VII alla XII: Il soggetto è incentrato sull'autorealizzazione, carriera e vita pubblica saranno messi al primo posto, anche se questo comporterà il dover sottrarre energie alla vita familiare o il poter passare poco tempo a casa.

Pur essendo ossequioso verso la tradizione, devo ammettere la non totale affidabilità di questa tecnica che, pur essendo riscontrabile in linea di massima, si dimostra talvolta clamorosamente inaffidabile, ai limiti del paradosso (e qui si potrebbero fare diversi esempi piuttosto eloquenti). Consiglio quindi di interpretarla con una certa cautela e di mettere sempre in relazione queste indicazioni con tutto il resto del tema. Personalmente ritengo queste suddivisioni molto più significative quando i pianeti siano concentrati in prossimità di uno degli angoli più che genericamente contenuti in un emisfero piuttosto che in un altro.

martedì 3 novembre 2009

Alda Merini e le stelle


Voglio mandare anche io un pensiero alla più grande poetessa italiana del '900. Quale miglior modo che condividere con voi questa bellissima poesia dedicata all'astrologia che Alda scrisse per la rivista ASTRA. Ringrazio Grazia Mirti che me l'ha segnalata.
Il destino, il fato,
è qualcosa di così tremendamente superiore a noi
che ci trapassa e che tutto trascende.
L'influsso delle stelle sulla vita degli uomini è enorme.
E' piacevole pensare che gli astri ci governino,
affidarsi agli astri mi fa sentire più leggera
e davanti al loro Mistero
l'uomo non può che rimanere senza parole.

Alda Merini

venerdì 23 ottobre 2009

Quota 20mila!

Devo ringraziare tutti coloro che seguono questo blog. Da pochi giorni infatti Effemeridi ha totalizzato i 20.000 contatti, un piccolo risultato che però mi ha regalato grande felicità. Mi riprometto di cercare di migliorare sempre. Ancora grazie a tutti!

venerdì 2 ottobre 2009

Ancora su Lilith/Luna Nera


Ho deciso di tornare su questo argomento perché quelli sulla Luna Nera sono a tutt'ora tra i post più letti di questo blog e spesso ricevo mail di richiesta di spiegazioni su questo elemento astrologico.
Proprio quest'ultimo motivo mi ha spinto ad iniziare la stesura di una dispensa su Lilith e su altri elementi astrologici poco conosciuti, una sorta di "aiuto pratico all'arricchimento dell'interpretazione" su cui vi terrò aggiornati.
Oggi ci occuperemo di cosa sia in effetti quello che chiamiamo Luna Nera/Lilith.
Dai primi del XVII secolo fino alla metà degli anni '30 col termine Lilith si identificava un secondo, ipotetico, satellite della Terra. Gli studiosi stabilirono (alquanto arbitrariamente!) che questo corpo celeste si spostasse di 3° al giorno. Il punto è che che questo satellite di fatto non esiste...
A riportare Lilith nel pantheon astrologico fu lo studioso francese Dom Néroman (1884-1953) che identificò come Lilith il secondo fuoco dell'orbita lunare. E qui si potrebbero fare molteplici obiezioni: innanzi tutto sull'autorevolezza della fonte, infatti Néroman era personaggio quantomeno controverso e inviso a buona parte degli astrologi suoi contemporanei. Potremmo poi trovare tutto sommato curioso il processo per cui da una Lilith si è passati all'altra... sarebbe cero una delle rare volte in cui non è un oggetto ad essere rivestito di un significato simbolico ma, al contrario, un simbolo a cui viene assegnato un corpo (o uno spazio, nel nostro caso).
Dunque, perché perdere tempo con queste chimere fumose invece di concentrarci sui segni ben più espliciti e visibili in cielo?
Eppure chi studia l'Astrologia impara, spesso a proprie spese, che le teorie all'apparenza più zoppicanti sovente si dimostrano funzionanti come un meccanismo perfetto, mentre non di rado sono proprio gli schemi che paiono più logici a trovare difficile riscontro nella pratica astrologica.
Da sempre inserisco Lilith nelle mie analisi astrologiche e devo dire che a tutt'ora la trovo un elemento rivelatore, ben più facile da riscontrare di quanto non siano, ad esempio, i Nodi Lunari. Da bravo Vergine quindi chino il capo alle evidenze, conscio del fatto che val più la pratica della grammatica.

giovedì 17 settembre 2009

Dall'Ariete alla Vergine

Tempo fa vi avevo segnalato un bell'articolo di Maria Santucci sul segno dell'Ariete. Oggi vi propongo una raccolta dei primi sei segni dello zodiaco sempre dal portale amando.it.


E' sempre apprezzabile l'approccio evolutivo dell'amica Maria, che rende questi articoli godibili sia per i neofiti dell'Astrologia che per coloro che conoscono la materia. Buona lettura!

venerdì 4 settembre 2009

Settembre Dantesco - Lo Zodiaco della Vita

Su segnalazione dell'amico Moreno vi informo di una nuovo appuntamento astrologico che si terrà a Ravenna in occasione del Settembre Dantesco.
Dal 9 a 19 settembre si susseguiranno una serie di conferenze aventi come argomento: Lo Zodiaco della Vita, Miti e Legende dell'Immaginario Astrologico.

Nell'anno che le Nazioni Unite hanno proclamato "Anno dell'Astronomia" la Luna, i Pianeti, le Costellazioni diverranno i temi ispiratori dello Zodiaco della Vita. Miti e leggende dell'immaginario astrologico.
Attraverso un percorso storico ed evocativo - che partirà dal Medioevo e dal Rinascimento, da Dante e da Pico della Mirandola, per giungere ai nostri giorni, si indagherà l'intreccio inestricabile che la letteratura astronomica e astrologica rappresenta nei suoi aspetti storici, letterari, filosofici e antropologici legati alla interpretazione del mondo.

Ad aprile de danze sarà Pier Giorgio Odifreddi con una conferenza dal titolo: Che fai tu Terra in Ciel, silenziosa Terra?
Le conferenze si terrano alla Biblioteca Cassenze.
Si terrà invece al Teatro Rasi un talk show sull'astrologia condotto da Marco Columbro (profondo conoscitore della materia) con la partecipazione di Paolo Crimaldi, Marco Pesatori e tanti altri.

lunedì 31 agosto 2009

Apotélesma 2009

Ricevo oggi comunicazione da Lucia Bellizia che sabato 10 ottobre a Genova si terrà il II° Convegno Astrologico dell'associazione culturale Apotélesma. Ho letto il programma che sembra davvero interessante e pieno di spunti, un appuntamento imperdibile per tutti i cultori dell'Astrologia Classica e non solo! Per ogni informazione vi rimando alla pagina dedicata a questo evento.
E' sempre un piacere notare come il nostro paese sia ricco di piccole e grandi realtà astrologiche di straordinaria qualità.

martedì 11 agosto 2009

Consulenze astrologiche

Come ogni anno le richieste di consulenze astrologiche si fanno molto più fitte durante il periodo estivo. Il perché mi sfugge, posso ipotizzare però che quando si è in ferie e si abbia più tempo per se stessi forse si sia portati a riflettere con maggiore attenzione sulle questioni che stanno più a cuore. Le tipologie di consulenze di cui mi occupo sono:

IL TEMA NATALE
Ovvero l'oroscopo di nascita personale che rivela le nostre peculiarità caratteriali, le problematiche e le potenzialità innate, i percorsi verso i quali tende la nostra vita.
Questo tipo di analisi è spesso richiesto anche per il bambini, come strumento attraverso il quale i genitori possano meglio inquadrare la personalità del figlio ed agevolare la sua crescita come individuo.

L'OROSCOPO DI COPPIA
Ovvero l'analisi della compatibilità fra i partner. Utile per individuare qualità positive e punti deboli della coppia e per capire quante potenzialità di riuscita abbia l'unione.

LE PREVISIONI
Si tratta di una serie di tecniche (come i Transiti, la Rivoluzione Solare e il Tema Progresso) atte a capire quali influenze interesseranno nel futuro il nostro oroscopo personale e quali effetti potranno avere sulla nostra vita. Solitamente questa consulenza viene richiesta per un problema o quesito specifico ma può anche essere una sorta di visione ad ampio raggio sui vari settori della vita.

Per ogni ulteriore informazione vi invito a contattarmi via email.


Auguro a tutti una serena estate, ci ritroviamo a settembre con nuovi contenuti astrologici, recensioni e curiosità!

mercoledì 22 luglio 2009

That's one small step for a man...

In questi giorni, in occasione del quarantesimo anniversario dello sbarco sulla Luna, molti di voi avranno rivissuto le imprese di Armstrong e compagni (magari attraverso uno dei numerosi speciali televisivi dedicati alla ricorrenza).
Questi argomenti riportano la mente ad una realtà prettamente astronomica, realtà che spesso chi non ama la nostra materia crede essere completamente incompatibile con l'astrologia. E' vero certo che c'è da fare, da parte degli astrologi, un certo mea culpa, molti di coloro che si interessano all'influsso degli astri sull'individuo non hanno solide basi di conoscenza astronomica e questo può essere un limite. Conosco d'altra parte studiosi di astrologia che hanno profonde conoscenze astronomiche e da loro possiamo imparare tutti qualcosa.
A chi volesse approfondire questi argomenti consiglio la lettura di Le Basi Astronomiche dell'Oroscopo. Si trovano in commercio diversi testi che affrontano gli stessi temi ma personalmente apprezzo molto lo stile dell'autore Marco Gambassi, lo ricordo in una recente cena astrologica mentre indicava ai presenti le costellazioni in cielo, affascinando gli astanti con la sua conoscenza della volta celeste. Inoltre è davvero confortante poter godere ancora delle pubblicazioni della Casa Editrice Capone, un'eroica realtà italiana di grande tradizione e qualità.

domenica 21 giugno 2009

Quali effemeridi scegliere?

Torniamo a parlare di quell'indispensabile strumento astrologico che da il nome a questo blog. Anche coloro (i più a giorno d'oggi) che redigono i grafici con appositi software astrologici, non posso fare a meno delle effemeridi. Poter controllare in ogni momento le posizioni dei pianeti è qualcosa di fondamentale. Ho deciso di fornirvi una modesta guida agli acquisti per scegliere delle effemeridi adatte alle vostre esigenze. Vi avverto fin da ora che ci occuperemo esclusivamente dei volumi di facile reperibilità e che forniscano le longitudini per le ore zero.

MICHELSEN-ACS
Sono tra le più diffuse e accreditate effemeridi negli Stati Uniti. I volumi più comuni sono: American Ephemeris for the 20th Century 1900 to 2000 e Ephemeris for the 21th Century 2000 to 2250. Possono essere reperite facilmente online, le potete anche ordinare presso le librerie specializzate ma in questo caso occhio ai rincari (a volte sconsiderati...). Attenzione ad acquistare le versioni at midnight, ovvero con le posizioni calcolate per le ore zero.
Pro: Impatto grafico molto chiaro. Pagine resistenti di buona grammatura. I pianeti in moto retrogrado sono segnalati in grigio e quindi immediatamente individuabili a colpo d'occhio. Se abitualmente usate un software per redigere i temi potrete tranquillamente acquistare solo il volume che parte dal 2000. La longitudine della Luna è fornita sia per le ore zero che per mezzogiorno. Per ogni mese viene fornito anche il valore SVP (per l'astrologia siderale) e la posizione di Chirone.
Contro: Manca la posizione della Luna Nera. Discutibili scelte riguardo le informazioni aggiuntive fornite.

AUREAS
Si tratta di effemeridi francesi molto diffuse in tutta Europa. Anche queste le potrete trovare online o ordinare presso le librerie specializzate (senza troppi timori, dato il prezzo in euro). Al contrario dei volumi ACS le effemeridi Aureas hanno le pagine molto sottili (tipo Bibbia per intenderci). I volumi più venduti sono:
The Complete Ephemerides 1930-2030, si tratta di un volume massiccio di oltre 1200 pagine.
Pro: Sicuramente le più complete, la mole di informazioni fornite è davvero impressionante (infatti ogni pagina comprende un singolo mese), sono presenti oltre le longitudini anche le declinazioni (utili agli studiosi di Astrologia Classica o a chi vuole verificare con un semplice colpo d'occhio se un pianeta si trovi out of bounds), vengono inoltre fornite le posizioni dei maggiori asteroidi (Chirone, Cerere, Pallade, Giunone e Vesta) e della Luna Nera. E' inoltre presente una corposa tabella che indica il momento esatto del verificarsi di tutti gli aspetti maggiori fra i pianeti.
Contro: Buona parte delle informazioni fornite può risultare di scarso interesse, soprattutto per chi inizia; se non si hanno particolari esigenze consiglio quindi di orientarsi verso volumi più economici, come ad esempio:
The New International Ephemerides 1900-2050, questo è da oltre dieci anni il vero best seller della casa francese. Al contrario delle Complete presenta due mesi per pagina, il che ci porta ad avere un secolo e mezzo di effemeridi in meno di 1000 pagine.
Pro: Ottimo rapporto qualità prezzo. Le informazioni fornite sono inferiori al volume precedente ma comunque notevoli; è presente infatti la longitudine giornaliera della Luna Nera e mensile di Chirone, sono inoltre presenti gli ingressi dei pianeti nei segni, e le informazioni per l'astrologia siderale.
Contro: Come tutti i volumi Aureas bisogna maneggiarle con cautela, le pagine e la copertina si rovinano facilmente, soprattutto se ne fate un utilizzo quotidiano; consiglio a tal proposito di far plastificare la copertina.

DISCEPOLO-ARMENIA
Si tratta di effemeridi realizzate dal famoso astrologo italiano. Negli anni '80 furono pubblicate in un volume unico 1900-2010, ora in commercio trovate due volumi distinti: Le Effemeridi dal 1920 al 2000 e Le Effemeridi dal 2000 al 2050. Possono essere ordinate senza problemi presso qualunque libreria.
Pro: Le più facili da reperire in assoluto, non c'è bisogno di cercarle online, basta richiederle in libreria. Rilegatura e pagine di grande robustezza. Il primo volume (e suppongo anche quelli stampati successivamente) comprende le tavole delle case per le nascite avvenute in Italia e le correzioni temporali per le maggiori città, questo vuol dire che in un unico volume avete tutto quello che vi occorre per redigere un tema natale di una persona nata in Italia, senza bisogno di comprare altri libri. Se usate un software per redigere i temi potrete acquistare solo il volume che parte dal 2000.
Contro: Le uniche informazioni fornite sono le longitudini dei pianeti e del Nodo, nient'altro, nemmeno le fasi lunari.

martedì 9 giugno 2009

Resoconto del Convegno Astrologico Torinese 2009

Il convegno è stato aperto da Maria Grazia Granaglia che, con la consueta competenza nel campo dell'astrologia e dell'arte, ha presentato una selezionata scelta di pittori plutoniani. Segue Sarah Santi, profonda conoscitrice dell'astrologia karmica, con un interessante relazione su Plutone retrogrado. L'amico Stefano Romegetti, in un percorso che segue l'evoluzione dell'uomo, esplora il lato magico di Plutone. La grafologa Marisa Paschero ci presenta le scritture potenti, decise e sorprendenti dei plutoniani. Loris Brizio sviscera tutta la complessità del mito Plutoniano alla luce della conoscenza teosofica.
Il mio intervento ha trattato il tema del sadomasochismo attraverso la figura del Marchese de Sade, cercando di affrontare l'argomento in chiave ironica.
Dopo la pausa pranzo i congressisti dalle più spiccate doti meditative hanno intrapreso una meditazione plutoniana con la guida sapiente di Arianna Mendo. Sempre scintillante Annarita Rovere che presenta una carrellata di anti-eroi mafiosi ed eroi della legalità, legai fra loro dal fil rouge plutoniano. L'amico Rino Maneo, con la consueta geniale disinvoltura, fornisce una nuova lettura del pianeta passando dagli antichi miti sumerici all'archetipo dell'eroe mascherato. Lucia Bellizia, rigorosa studiosa di Astrologia Classica (che però estende il suo campo di interesse anche ai pianeti moderni), porta alla ribalta il problema delle latitudini celesti raggiunte da Plutone e come questo rischi di sfalsare la sua posizione nel tema natale.
Il Premio Serena Foglia è stato assegnato Christiane Nastri, la quale gratifica il pubblico con un intrigante studio sui rapitori di bambini, presentando diversi casi e approfondendo le similitudini astrologiche tra carnefici, complici e vittime. Rinnovo anche in questa sede le congratulazioni a Christiane e la ringrazio perché il mio intervento non avrebbe visto la luce senza il suo prezioso consiglio.
Angela Castello presenta un accurato lavoro su Plutone prendendo in considerazione anche i suoi rapporti con la Terra (intesa come undicesimo pianeta da inserire nel Tema), per ogni esempio è stato proiettato il tema eretto in modo classico ed eliocentrico. Marco Gambassi, studioso di stelle fisse ed autore di diversi libri di astrologia, presenta una relazione particolarmente interessante e ricca di esempi sorprendenti. Chiude il convegno lo studioso morpurghiano Massimo Michelini, che con lucido acume esplora le diverse attitudini sessuali generazionali attraverso l'esame della posizione di Plutone nei segni.

domenica 24 maggio 2009

L'Astrologia nel lessico quotidiano

Stamattina nella casella di posta elettronica ho trovato una graditissima sorpresa: una mail inviatami da Grazia Mirti con allegato un suo scritto sui vocaboli ed espressioni della lingua italiana di radice astrologica.
L'eccellente studiosa torinese (foto) spiega come molte parole che usiamo ogni giorno abbiano un'origine celeste. Vocaboli come disposizione, consorte, lunatico, gioviano, disastro, discriminare, lustrare, decano e anche diversi modi di dire come sbarcare il lunario, esercitare un ascendente su qualcuno ecc... hanno tutti una derivazione nella cultura astrologica.
A quanto pare c'è un po' di Astrologia nel lessico di ognuno di noi!

mercoledì 20 maggio 2009

IX Convegno Astrologico Torinese

Eccoci tornati all'annuale appuntamento con il Convegno Astrologico Torinese, che si terrà sabato 6 giugno 2009 presso l'Hotel Concord di Torino.
Quest'anno il tema del convegno sarà: PLUTONE, simbolo di potere, profondo inconscio, energia atomica, meccanismi interiori a livello individuale e collettivo.
Su questo tema si confronteranno studiosi di diverse scuole, ognuno poterà il contributo del suo sapere astrologico e della sua sensibilità. Questo è l'elenco dei relatori ed il titolo dei loro lavori:

Maria Grazia Dassetto Granaglia
PLUTONE COME ISPIRATORE ARTISTICO

Sarah Santi
PLUTONE RETROGRADO, SE LO CONOSCI NON TI UCCIDE

Stefano Romegetti
IL MONDO OCCULTO E MAGICO DI PLUTONE

Marisa Paschero
PLUTONE E LO SPAZIO DELL'INCONSCIO: LA VOCE DEL DIO DEGLI INFERI, DIALOGO TRA ASTROLOGIA E GRAFOLOGIA PLANETARIA

Loris Brizio
ADES-PLUTONE: LE RAGIONI DELL'INFERNO. RIFLESSIONI DI ASTROLOGIA TEOSOFICA SUL DIO DEI MORTI E DELLA RICCHEZZA

Graziano Vagnozzi
PLUTONE E IL DIVIN MARCHESE

Arianna Mendo
MEDITAZIONE PLUTONIANA

Annarita Rovere
MAFIA PLUTO SHOW

Rino Maneo
A CONFINI DELLA LEGALITA', NEL MONDO OCCULTO DEGLI EROI MASCHERATI

Lucia Bellizia
LE STRAVAGANZE DI PLUTONE

Christiane Nastri
KIDNAPPED!

Angela Castello
PLUTONE? PARLIAMONE!

Marco Gambassi
PLUTONE, PARTE VIVENTE DEL CIELO NEGLI ABISSI DELLA TERRA E TRA LE STELLE

Massimo Michelini
I DESIDERI DI PLUTONE

Come al solito il programma si prospetta molto ricco e pieno di titoli interessanti. Il mio intervento ha un titolo un po' criptico... avete capito chi è il personaggio di cui parlerò?
Per tutte le informazioni vi rimando alla pagina del convegno.

venerdì 1 maggio 2009

Gli Encadrement

Quella degli encadrement è una tecnica astrologica molto antica che pare risalire fino al XV secolo. Come suggerisce la parola stessa questo studio astrologico prende in considerazione l'inquadramento di ciascun pianeta rispetto a quello che lo precede e quello che lo segue nell'ordine astrologico. Quindi gli encadrement si basano unicamente sulla sequenza che i pianeti hanno nel tema a prescindere dalla distanza fra gli stessi. Se ad esempio dovessimo esaminare gli encadrement del Sole considereremmo prima il pianeta che precede il luminare nel tema e successivamente quello che lo segue.
In un tema gli encadrement più interessanti da studiare sono a mio avviso quelli della Luna, di Venere e del Sole (in quest'ultimo caso, per ovvie ragioni di elongazione, troveremo spesso coinvolti nell'encadrement Mercurio e Venere). Verificando gli encadrement di questi tre pianeti all'interno del proprio cielo di nascita ognuno potrà cominciare a prendere confidenza con questa antica tecnica. Nell'interpretazione si terrà conto che il pianeta che precede simboleggia un ideale punto di partenza, mentre quello che segue sarà da intendersi come una naturale evoluzione.
A chi volesse approfondire l'argomento consiglio la lettura di La Teoria degli Encadrements nell'Interpretazione Astrologica di Alexadre Volguine (qui troverete informazioni su questo testo e su come poterselo procurare), un'altra ottima introduzione all'argomento la potrete trovare in Iniziazione all'Astrologia Evolutiva di Aniela Pratesi (Edizioni Mediterranee).

sabato 18 aprile 2009

Ariete

Con piacere vi segnalo che l'amica e maestra Maria Santucci ha iniziato per il sito amando.it la trattazione dei 12 Segni. Sempre apprezzabile il linguaggio chiaro e sintetico e la ricchezza di spunti sia per i neofiti che per gli esperti di Astrologia.

venerdì 3 aprile 2009

Ricordiamo Cattabiani

A sei anni dalla scomparsa è forse il caso di ricordare la figura di Alfredo Cattabiani (Gemelli con Luna Sagittario). Scrittore e giornalista, Cattabiani fu intellettuale poliedrico dalla profonda cultura e sensibilità verso i temi della spiritualità. Anche in campo editoriale Cattabiani fu geniale, basti ricordare che fu lui che come direttore di Rusconi pubblicò in Italia Il Signore Degli Anelli, straordnaro successo che consolidò la neonata casa editrice.
Tra i suoi molteplici interessi spiccano la metafisica, il simbolismo e le tradizioni popolari italiane.
Qale miglior modo per ricordare questo personaggio che rileggersi il suo Planetario, simboli e misteri di astri pianeti e costellazioni (Oscar Saggi Mondadori). Un testo colto ed affascnante che esamina a fondo il rapporto fra l'uomo ed i simboli celesti con suggestioni storiche, religiose, popolari ed astrologiche.

domenica 15 marzo 2009

Torino 2009

Anche quest'anno sarò presente con un mio lavoro al Convegno Astrologico Torinese di giugno. Sarà un'occasione per rincontrare cari amici e conoscerne di nuovi. Prossimamente le prime notizie sull'evento che, vi anticpo già da ora, stavolta avrà come tema Plutone.

sabato 7 marzo 2009

L'astrologia psicologica di Marsilio Ficino

Imperdibile questo nuovo libro di Thomas Moore, autore di saggi che in questo suo Pianeti interiori si cimenta con una delle più brillanti intelligenze del 1500, ovvero il filosofo e astrologo Marsilio Ficino.

Leggiamo dal sito dell'editore:
"In questo libro, Thomas Moore si rivolge a uno dei momenti psicologicamente più vivi dell'epoca pre-moderna, il Rinascimento italiano, in cui alcuni individui di genio si dedicarono a un'esplorazione del mondo interiore non meno ardita e rivoluzionaria di quelle del mondo esterno dei grandi navigatori. Le loro avventure permearono l'arte del loro tempo, ma essi rimasero per lo più sconosciuti e i loro scritti sono ancor oggi da capire davvero. Fra questi esploratori dell'anima il più grande e maestro degli altri fu Marsilio Ficino, che si rivolse all'astrologia per cercarvi e trovarvi i simboli della vita interiore, dei suoi travagli e delle sue trasformazioni, dando forma a un'arte dell'immaginazione, che egli riteneva la medicina appropriata per l'anima sofferente. Moore guida il lettore nei meandri di un pensiero che senza il suo aiuto rimarrebbe oscuro, ne mostra, con un linguaggio limpido e poetico, i reconditi significati, risvegliando nel lettore l'immaginazione sopita e attuando una autentica ed efficace cura dell'anima."

sabato 21 febbraio 2009

Gli intellettuali di Pesatori

Nuova fatica di Marco Pesatori che riprende l'approccio di approfondimento dei segni zodiacali già espressa nel suo libro precedente. In questo Astrologia per intellettuali l'autore analizza dodici grandi personaggi della cultura ed, attraverso di essi, spiega ogni sfaccettatura dei segni dello Zodiaco. Ogni capitolo è suddiviso in sottocapitoli che prendono ognuno in esame un concetto chiave del segno. Lo stile è come sempre un tantino verboso ma l'approfondimento psicologico è profondo ed efficace.

Leggiamo dal risvolto di copertina:
"Pesatori lascia la parola ai poeti, ai filosofi, ai grandi scrittori: sono direttamente loro a farci conoscere lo stile, il modo d'essere, il pensiero e il desiderio dei dodici segni dello Zodiaco.
[...]
Questo percorso nei cieli della storia e dell'arte descrive l'intero movimento dello Zodiaco, l'inarrestabile metamorfosi di un segno nell'altro, i legami profondi tra i tipi astrologici, la potente e magnifica poesia di quel labirinto di transiti, attraversamenti e orbite che disegna nello spazio il destino e il carattere degli uomini."

mercoledì 11 febbraio 2009

Gli elementi

Vi segnalo questo bell'articolo di Maria Santucci che stavolta ci parla dei quattro elementi. Eccovi un breve estratto:
"Sono considerati [gli elementi] i quattro principi basi della nostra vita. Ogni elemento rappresenta un genere di energia e di consapevolezza che agisce in ciascuno di noi. Anche la psicanalisi, con Jung, sviluppò un sistema tipologico basato sulle combinazioni tra gli atteggiamenti della coscienza e le quattro funzioni di essa (pensiero, sentimento, sensazione, intuizione)."

Leggi tutto l'articolo

sabato 24 gennaio 2009

Cristianesimo e Astrologia

Il post di oggi è nato con qualche difficoltà, creata principalmente dal riuscire trovare un'immagine in cui il Santo Padre non sembrasse irrimediabilmente arcigno. Come vedete ho fallito.
In occasione delle passate feste natalizie Ratzinger ha ricordato come molte feste religiose abbiano origine da fenomeni astronomici. A dirla tutta la parola corretta sarebbe stata astrologici, dato che il cristianesimo, come tutte le grandi religioni del resto, ha preso a piene mai dalla simbologia astrologica. Ci basti pensare all'importanza liturgica dei giorni del venerdì e della domenica o allo stesso Natale che, come ricorda il Papa, cade il 25 dicembre per coincidenza con il solstizio. Anche su quest'ultimo punto potremmo aggiungere che in realtà il 25 dicembre era nella tradizione il giorno dedicato al Sol Invictus.
Ad indagare nel rapporto fra Cattolicesimo ed Astrologia ci aiuta questo splendido articolo di Don Marcello Stanzione che svela quanto la chiesa in passato si sia interessata di astrologia e quanto ancora oggi vi siano al suo interno cultori della materia. Buona lettura.