martedì 30 settembre 2008

Articoli introduttivi

Vi segnalo questi nuovi articoli della cara amica e maestra Maria Santucci che, con la consueta chiarezza, introduce il lettore nella nostra affascinante materia.

Che cos'è l'astrologia?
L'influenza dei pianeti

giovedì 25 settembre 2008

Effemeridi si rinnova

Chi frequenta di solito questo blog si sarà già accorto delle novità che ho introdotto in questi ultimi tempi. Come vedete la grafica è cambiata per favorire una migliore leggibilità. Nella colonna a destra, oltre al consueto archivio cronologico, troverete un elenco degli argomenti trattati nel blog, attraverso queste etichette potrete facilmente ripescare i post che vi interessano. E' nuova anche la raccolta dei blog preferiti (a questo proposito, qualora abbiate un vostro blog che tratta argomenti affini a quelli di Effemeridi e vogliate proporre uno scambio di link, vi invito a scriverlo nei commenti). Ho inserito inoltre dei pratici pulsanti che vi permetteranno di aggiungere velocemente Effemeridi al vostro Feed reader preferito.
Come al solito potrete lasciare un commento sui post, ogni intervento è gradito! Se invece volete inviare un post direttamente ad un vostro amico vi basterà cliccare sull'icona della busta e digitare il suo indirizzo email. Se infine desiderate contattarmi privatamente potete usare l'indirizzo email che trovate appena sotto il mio profilo.

sabato 20 settembre 2008

La Precessione degli Equinozi

E' questo uno degli argomenti principali usati dai detrattori dell'astrologia. Devo dire che spesso mi chiedo se questa tematica venga sventolata per semplice ignoranza dei principi dell'astrologia o per mera malafede. Ma veniamo al punto: Cos'è la precessione degli equinozi? E' un vero e proprio movimento a trottola dell'asse terrestre che sposta gradualmente il proprio orientamento rispetto alla posizione delle stelle fisse. Cosa c'entra tutto questo con l'astrologia? Assolutamente nulla.
La teoria dei denigratori dell'astrologia si basa sul fatto che le costellazioni, in virtù di questo fenomeno, cambiano gradualmente la loro posizione rispetto allo Zodiaco tropico, tanto da non coincidere più. Vi ricorderete forse la notiziona di qualche tempo fa che annunciava perfino l'entrata di un tredicesimo segno nello zodiaco. Anche oggi sugli atlanti astronomici si possono leggere paragrafi del genere:
"Va sottolineato che circa 2.000 anni fa il punto gamma si trovava nella costellazione dell'Ariete ma, per la precessione degli equinozi, da allora è slittato di circa 30° e ora si trova nella costellazione dei Pesci: a differenza di ciò che affermano tutti gli oroscopi, attualmente nel periodo compreso fra il 21 maggio e il 21 giugno il Sole non è nel segno dei Gemelli ma in quello del Toro."
(Atlante del Cielo, Giunti Editore)
E qui torniamo al dibattito tra Halley e Newton a cui abbiamo accennato di recente. Come si può parlare di una materia (l'astrologia) che non si conosce affatto? Già perché basterebbe un po' di attenzione per verificare che tutti i testi astrologici parlano di Segni e non di costellazioni. I Segni altro non sono che porzioni di 30° in cui si divide lo Zodiaco tropico (e non quello siderale!). Quindi il Sole il 21 marzo, all'equinozio di primavera, entra nel Segno dell'Ariete e non nella costellazione dell'Ariete (per la precisione il primo Segno zodiacale inizia nel punto gamma, ovvero dove l'eclittica si interseca con l'equatore). Ovviamente questo fenomeno era noto fin dai tempi antichi, ne era a conoscenza Tolomeo e ovviamente anche il nostro Newton, ma questi grandi uomini sapevano di astronomia e anche di astrologia, infondo è sempre questo che fa la differenza.

giovedì 4 settembre 2008

Il segreto dell'astrologo

Come preannunciato vi parlerò di questo prezioso manualetto dell'amica Grazia Mirti. I Segreti dell'Interpretazione Astrologica si presenta come un'intrigante miscelania di diversi argomenti inerenti la pratica astrologica. Filo conduttore del testo è la capacità dell'autrice di spiegare la materia con grande chiarezza e semplicità.
Il volume si divide in quattro parti. Nella prima verranno affrontati vari argomenti tra cui:i Segni, le Case, le Fasi Lunari, l'Astrologia Elettiva ecc... La seconda parte è un prezioso vademecum che insegna come affrontare alcuni questi pratici della via quotidiana e trovare una risposta astrologica. La terza parte è, a mia avviso, la più ghiotta: si tratta di un vero e proprio galateo dell'astrologo scritto con schiettezza e buon senso, molto lontano dai soliti pomposi decaloghi del prefetto counselor ma ricco invece di esperienza, tatto e savoir faire. Chiudono il libro una serie di capitoletti sugli aspetti tra i pianeti.
Un'ottima lettura concreta e affidabile come un buon libro di ricette e impreziosita di tanto in tanto da qualche divertente aneddoto.