mercoledì 28 maggio 2008

Intervista incrociata a due gemelle astrali

Le protagoniste di questa intervista sono due vere e proprie gemelle astrali, sono nate infatti lo stesso giorno, mese e anno, a 10 minuti e 100 chilometri di distanza. Il loro tema natale è quindi identico non solo per la posizione dei pianeti ma anche la domificazione è coincidente con uno scarto tra i due ascendenti di meno di 3 gradi.
Le due non si conoscono e le domande sono state poste via mail, quindi ognuna ha risposto per suo conto. Per rispetto della privacy non pubblicherò i dati delle ragazze che chiameremo "A" e "S". Sarà interessante vedere in cosa le loro risposte saranno coincidenti e soprattutto quali saranno le differenze.

00- Innanzitutto grazie per la tua disponibilità a collaborare a questo piccolo esperimento.
A: Figurati, l'ho fatto con piacere!
S: Figurati, grazie mille a te!
01- Sei Toro Ascendente Sagittario. Quale tratto credi sia predominante, il desiderio di sicurezza taurino o la voglia di avventura sagittariana?
A: Prima ero più Toro, materialista. Da un paio d'anni a questa parte più Spirituale e senza grandi pretese materiali.
S: A livello di forza credo sia maggiore l'influenza del Toro per il forte desiderio di sicurezza. Ma la voglia di avventura del Sagittario, che comunque sento, poi manca quasi sempre in realizzazione pratica.
02- Se ti chiedessi di identificare un altro tratto dominante del tuo carattere?
A: L'onestà.
S: L'insicurezza.
03- Quali sono i tuoi hobby e passioni?
A: In passato sono stati il pattinaggio, la pallavolo, l' equitazione. A parte un periodo di shopping sfrenato, ora sono la lettura, le passeggiate, lo studio di scienze filosofiche ed anche un po' di esercizio fisico, ma non sempre, sono pigra. Fortunatamente sono di costituzione snella!
S: Lettura, scrittura, fotografia, astrologia e arte in genere.
04- Sei credente?
A: Fermamente Cattolica, ma affascinata anche dalle altre religioni.
S: Ni, ci sto ancora pensando, alla religione intendo... e sto arrivando però alla conclusione che sì... esiste un disegno superiore. Nella Chiesa però non credo.
05- Hai un rapporto positivo con i tuoi genitori?
A: Sì, certe scelte loro non molto, ma senza far polemica, con rispetto. Nello specifico: il rapporto un po' conflittuale con mia madre, ma di ammirazione come modello di donna elegante ed intelligente, verso mio padre quasi idolatria per la sua bontà d'animo.
S: Distinguerei. Il rapporto con mia mamma è bello, ricco e fortissimo. Quello con mio padre è ancora oggi, a questa mia età, molto conflittuale.
06- La tua famiglia è stata molto protettiva o ti ha spinto camminare con le tue gambe?
A: Una parte voleva proteggermi, l' altra voleva che non crescessi insicura e mi mettessi in gioco. Per mia scelta preferivo essere sempre indipendente per non pesare sui problemi famigliari.
S: Loro non mi hanno mai imposto nulla, ma io ho sempre avvertito la loro approvazione o disapprovazione, quindi la loro influenza c'è stata.
07- Sei precisa e ordinata?
A: Anche troppo!
S: Si molto... a volte troppo!
08- Ami gli animali domestici?
A: Tantissimo, li adoro! Mi commuovo quando li osservo....
S: Sì. Per lungo tempo ho avuto un merlo indiano, ed ora da 12 anni ho un gattone.
09- Ti preoccupi spesso per la tua salute o in generale non ci pensi?
A: Più che altro per la mia salute mentale!
S: Mi preoccupo abbastanza.
10- Segui un'alimentazione particolarmente curata?
A: Sì, non vado mai contro il mio corpo.
S: Ci provo, ma va a periodi... alterno momenti super controllati ad altri completamenti liberi in cui mangio cosa mi capita.
11- Credi di dare a volte un'impressione sbagliata di te o pensi che in generale le persone ti capiscano subito al volo?
A: Non penso che le persone mi capiscano al volo, devo impegnarmi per far arrivare chi sono veramente io, ma da un po' di tempo ho smesso di sentirmi in obbligo: da quando ho capito che gli altri sono i primi a nascondere la loro identità. Mi faccio conoscere solo quando sono io e solo io a decidere che ne vale la pena verso chi ho di fronte.
S: Sempre. Vengo spesso fraintesa o, meglio, questo è quello che penso sempre io... di non essere mai capita né apprezzata.
12- Hai un buon ricordo della scuola?
A: Delle elementari sì, delle medie no, delle superiori i primi 4 anni, l' ultimo è stato pieno di tensione.
S: No. Non per il rendimento scolastico che è stato sempre buono ma per la distanza emotiva e caratteriale che mi divideva dai miei coetanei.
13- Per quale campo ti senti particolarmente portata professionalmente?
A: Pubbliche relazioni e campo letterario - filosofico (benché purtroppo non ho fatto questo indirizzo di studio).
S: Lavoro da un commercialista e con i numeri ci so fare. Ultimamente però sento il bisogno di un lavoro più umano.
14- Qual è la qualità che cerchi maggiormente in un partner?
A: L' intelligenza.
S: Amore e rispetto, quindi serietà e onestà... il che non vuol dire per sempre. Ma questo è un tasto dolente.
15- C'è un tratto in comune tra le persone con cui sei stata legata sentimentalmente fin ora?
A: Si, la voglia di confrontare le nostre idee.
S: Non ho avuto molti rapporti. Tra i pochissimi avuti direi di no, però solo ultimamente due persone mi hanno arricchito molto intellettualmente... quindi avevano in comune forti valori di tipo intellettuale. La storia più bella è stata con un Sagittario ASC Bilancia.
16- Dai molta importanza al matrimonio?
A: Moltissima, tanto che non mi sono ancora sposata!
S: Sì, ma nel tempo l'ho ridimensionato molto.
17- Quale obbiettivo vorresti realizzare a breve termine?
A: Innamorarmi.
S: Raggiungere l'indipendenza.

Note: Nella prima domanda ambedue riconoscono una forte rilevanza sia del segno solare che dell'Ascendente. Al momento però di identificare un ulteriore tratto dominante (domanda 2) una dice onestà (sagittario) e l'altra insicurezza (toro). Nella domanda 3 ambedue ci parlano di interessi intellettuali in linea con i valori gemelli (lettura, scrittura), ancora una volta però A è più identificata con il Sagittario per via del temperamento sportivo, S è più Toro per la predisposizione artistica. La stessa tendenza si riscontra nella domanda 5 in cui la prima esplicita una forte religiosità sagittariana e la seconda ha un più prudente approccio taurino.
Le domande 5 e 6 vertono sul rapporto con i genitori. Ambedue hanno un forte radicamento familiare (Venere in quarta casa) ma stemperata da una forte propensione verso l'autonomia (Marte sempre in quarta casa).
Le domande dalla 7 alla 10 erano finalizzate a testare l'importanza del Sole in sesta casa. Tutte e due rispecchiano appieno il tipo iper meticoloso amante degli animali e attento al benessere.
La domanda 11 voleva cercare un riscontro sulla presenza di Nettuno in prima casa e in effetti ambedue hanno l'impressione di non essere messe bene a fuoco dagli altri.
La scuola ha creato qualche tensione emotiva a tutte e due (domanda 12, Saturno è opposto alla cuspide della terza casa e quadra Mercurio).
Anche nella domanda 13 si ripropone lo schema secondo il quale A è più Sagittario e vorrebbe un impiego nell'ambiente culturale, anche S ha questo desiderio ma per ora da brava Toro fa un lavoro molto più pratico.
Le domande 14, 15 e 16 vertevano sui rapporti affettivi. Ambedue sono molto cerebrali. Mercurio in quinta casa e Luna in Gemelli la fanno da padroni nella ricerca di rapporti improntati al dialogo e al confronto mentale. Anche qui S è più prudente ed è l'unica ad alludere alla fedeltà nel rapporto di coppia.
Parlante l'ultima domanda che ribadisce l'idea iniziale: oltre le pur forti coincidenze una delle ragazze è identificata principalmente con l'Ascendente e l'altra col segno zodiacale.
Un'ultima curiosità, il Simbolo Sabiano relativo al grado Ascendente di A è "un bambino che impara a camminare", quello di S è "il reduce di una guerra dimenticata".

3 commenti:

  1. Similitudini e differenze, quest'ultime dovute principalmente all'ambiente in cui si cresce e alle persone che si hanno intorno, conta poi molto il tipo di educazione ricevuta.
    Le similitudine sono evidenti, a parte il vivere di più l'ASC per una e il segno solare per l'altra.
    Esperimento riuscito! ^_^
    Mi spiegheresti solo il significato del simbolo sabiano relativo al grado ASC? Quello relativo alla gemella "S" sa di rottura di scatole! :-P
    *mira*

    RispondiElimina
  2. Premetto che ho inserito il grado sabiano più per curiosità che altro. Certo sono molto diversi, la prima immagine forse allude ad un'anima giovane che inizia fare esperienze, la seconda sembra esattamente l'opposto. Ma credo che l'interpretazione di questi simboli debba essere personale.

    RispondiElimina
  3. Sì, certo... mi sa che si riconduce tutto a quell'articolo di astrologia karmica che ho trovato.
    *mira*

    RispondiElimina