sabato 12 aprile 2008

Buddhismo e Astrologia

In questo periodo si parla molto di Tibet. Mai abbastanza. Sulla scia di questi pensieri mi è stato segnalato un volume che avevo ingiustamente lasciato nel dimenticatoio. Sto parlando di Astrologia Buddhista, scritto dal maestro buddhista Jhampa Shaneman e dall'astrologa Jan V. Angel. Questo testo si prefigge di coniugare la pratica dell'astrologia occidentale con i principi del buddhismo. La prima parte del libro si occupa di una suggestiva ipotesi riguardo l'oroscopo di nascita del Siddhartha; il resto è in sostanza un manuale in cui vengono analizzate le posizioni dei pianeti rispetto alle case (ma non ai segni) e gli aspetti, il tutto nell'ottica della filosofia buddhista.
Vi propongo un passo della breve prefazione scritta dal Dalai Lama:
"Coloro che ricorrono regolarmente all'astrologia possono trarre una salutare ispirazione dalle pratiche buddhiste relative alla consapevolezza, alla compassione e alla saggezza nel momento in cui debbono prendere delle decisioni. In effetti sono convinto che la compassione e la saggezza non siano solo utili, ma necessarie in tutti gli aspetti della nostra vita quotidiana."

2 commenti:

  1. grazie per questa segnalazione: credo che lo comprerò al più presto perchè condivido ciò che scrive il Dalai Lama in proposito.
    E poi sono curiosa riguardo al tema del Siddharta: avevo letto da qualche parte che viene identificato nel segno del capricorno: Ti risulta?
    Ciao
    Michela

    RispondiElimina
  2. Innanzitutto benvenuta!
    Nel tema natale di Siddhartha Gautama riportato in questo libro il Sole è in Toro, la nona casa è valorizzata da un formidabile stellium di ben 6 pianeti.

    RispondiElimina